Social Wall

Calendario Speedy 2017

Non Aver Vergogna d’essere Felici. L’impegno di Speedysport Onlus

di Vincenzo Pira

Da sempre sogno, come recita il primo articolo della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani che “Tutti gli esseri umani nascono liberi ed uguali in dignità e diritti”.

Poi girando il mondo m’accorgo che a milioni di persone non è permesso di godere dei diritti fondamentali: esclusi dalla possibilità di vivere con dignità, soffrono la fame, non hanno possibilità di andare a scuola o di curarsi quando malati. E in troppi soffrono e muoiono da giovani. Tra queste persone vi sono anche quelle con disabilità fisiche o mentali. Per troppo tempo la cura di queste persone è ricaduta unicamente nelle famiglie che lo hanno fatto con generosità ma con poca solidarietà da parte della comunità e delle istituzioni pubbliche. Tante storie di vita, tante sofferenze e privazioni ma anche tanta umanità e tenerezza che diventano lezioni di vita per vivere meglio e rispondere a una esigenza fondamentale : abbiamo bisogno l’uno dell’altro per vivere meglio.

Per oltre 40 anni ho lavorato in tanti paesi poveri del mondo realizzando progetti di solidarietà e cooperazione per contribuire a combattere le povertà umilianti e promuovere condizioni di vita dignitose per chi per troppo tempo ne è stato escluso. In accordo alla legislazione internazionale ci è stato richiesto di “Favorire interventi specificamente diretti a persone con disabilità, alle loro organizzazioni e alle loro reti e favorire il loro sistematico coinvolgimento nell’identificazione di politiche, nella formulazione, gestione e valutazione dei programmi di cooperazione”. Interventi realizzati con un approccio partecipativo che prevede il coinvolgimento della comunità di appartenenza, delle istituzioni centrali e locali e della società civile favorendo una più ampia cooperazione.
Più specificamente abbiamo seguito la “Riabilitazione su Base Comunitaria (RBC) dove ogni processo riabilitativo è programmato in modo che la comunità sia sempre direttamente coinvolta. Le risorse umane, vanno identificate dentro la comunità, includendo i disabili stessi, le famiglie ed altre persone motivate.

Il progetto terapeutico si realizza il più possibile dove la persona vive e riguarda non solo la persona, ma anche e soprattutto la stessa comunità. Tale coinvolgimento della comunità, oltre a rendere possibile la cura ad un numero maggiore di disabili, permette a tutti di rimanere vicino al loro ambiente socio-familiare e, attraverso metodi semplici ed adattati, permette a tutti di poter interagire ed essere membri attivi. La comunità, quindi, non aiuta solo l’assistito ma anche gli assistenti che nell’assistere trovano motivo di essere, di realizzazione positiva del loro essere.

È quello che l’associazione Speedysport Onlus propone, anche con questo calendario, alle comunità di Dorgali, di Orosei, Galtellì, Irgoli, Onifai, Loculi, Posada, Torpè, Siniscola, Bitti, Orune. Immagini per ricordare bei momenti e continuare a promuovere lo sport come strumento per stare insieme e scoprirsi parte di una comunità che condivide il sogno di produrre felicità e benessere soprattutto per chi ha difficoltà e disabilità. Ma anche segni che ci aiutino a riscoprire che facciamo parte di una unica umanità e che il contribuire a cancellare sofferenze e difficoltà di chi ha bisogno di fa diventare persone migliori.

A CHENT’ANNOS CHI CANTU BOS PRECAIS.

  • Gennaio

    Gennaio

  • Febbraio

    Febbraio

  • Marzo

    Marzo

  • Aprile

    Aprile

  • Maggio

    Maggio

  • Giugno

    Giugno

  • Luglio

    Luglio

  • Agosto

    Agosto

  • Settembre

    Settembre

  • Ottobre

    Ottobre

  • Novembre

    Novembre

  • Dicembre

    Dicembre



    Scarica il PDF menu completo (DIM. : 100 MB)
    Dorgali

    Dorgali

    Bitti

    Bitti

    Galtelli

    Galtelli

    Irgoli

    Irgoli

    Loculi

    Loculi

    Lode

    Lode

    Onifai

    Onifai

    Orosei

    Orosei

    Orune

    Orune

    Posada

    Posada

    Siniscola

    Siniscola

    Torpe

    Torpe

    News ed Eventi

      Social News

      • Grazie alla collaborazione con Nuovo Consorzio Trasporti Marittimi Cala Gonone, in particolare le due motonavi SIRO e VENERE, oggi abbiamo visitato la mitica Cala Luna. Siamo rientrati giusto in tempo per non bagnarci, meglio di cosi....





      • UNA PESCA MIRACOLOSA...





      • Martedì 20 agosto abbiamo risposto all'invito degli amici di Oliena, partecipando a Olimpiadi sotto il Corrasi, torneo a squadre integrate divertente e appassionante, in un impianto sportivo davvero all'avanguardia per la nostra Provincia. Oggi si parla tanto di educazione alla cittadinanza attiva e al rispetto delle regole, l'amministrazione comunale di Oliena, con il suo Assessore Antonio Congiu, hanno scommesso tanto sull'inclusione, creando un reale strumento per sensibilizzare il territorio ed educare alla comprensione e alla valorizzazione della diversità!! Complimenti al Comune di Oliena, alla Fisdir e a tutte le ASD locali presenti che hanno permesso ai ragazzi della Speedysport di vivere una giornata davvero memorabile!!





      • Momenti di SPORT, CONDIVISIONE, INCLUSIONE, AMICIZIA E GIOIA





      • Una lettera di un genitore piena di ❤️ per la SPEEDYSPORT. Grazie Mariantonietta, la strada è ancora lunga ma con queste testimonianze continuiamo convinti il nostro percorso fatto di INCLUSIONE , AMICIZIA e SOLIDARIETA'
        ps. (in queste foto le immagini della manifestazione di giovedi scorso CREA PER STRADA, voluta dal Comune di Orune, con la Ludoteca Comunale.

        Grazie SpeedySport Onlus
        Tante famiglie dei nostri atleti speciali con disabilità intellettiva spesso rimangono in silenzio, non amano i social o magari non hanno le capacità per poterli adoperare.
        Tante famiglie dei nostri atleti speciali custodiscono nel loro intimo un percorso faticoso accompagnato spesso dalla solitudine, a volte dalla disperazione con il pensiero fisso “che ne sarà dei nostri figli quando noi non ci saremo piu”. E allora hanno innalzato un muro di protezione e perché no anche di vergogna, tenendoli chiusi in casa, pensando a torto che questi ragazzi non sarebbero mai stati in grado di vivere al 100/100 la propria vita, ma soprattutto pensando erroneamente che solo la famiglia sarebbe stata in grado di amarli , accudirli e proteggerli , di fatto hanno scelto di non fidarsi del prossimo quello dal cuore sensibile e umano, impendendo di fatto ai propri figli di socializzare, stringere nuove amicizie ,viaggiare.
        Quando i nostri atleti erano ancora bambini esisteva ( ed esiste ancor oggi) il senso di pietà da parte di chi la disabilità non la viveva dentro le mura di casa, man mano che i figli crescevano è venuta a mancare anche l’empatia, la sensibilità, figuriamoci da adulti.
        Si crede a torto che i bambini con disabilità di vario genere, nelle scuole ne rallentino l insegnamento della didattica dei pari “normodotati”, senza fermarsi a pensare che uno dei ruoli della scuola è insegnare l’accettazione del diverso e a non averne paura.
        Perché grazie a Speedy Sport? Perché con pazienza e tenacia e tanti sacrifici è riuscita ad abbattere i muri della paura e della solitudine dentro le famiglie, i muri creati dall’ignoranza dentro gli edifici scolastici anche se sono ancora troppo poche, le scuole che rispondono ai nostri progetti di integrazione e di inclusione.
        Perché grazie a Speedy Sport? Perché ha insegnato a molti genitori a guardare al proprio figlio non più come ad un peso ma come a una risorsa.
        Perché grazie a Speedy sport ? Perché riuscita in ciò che le istituzioni non sono riuscite a fare, ha unito tante famiglie di tanti paesi diversi in un'unica grande famiglia, ha fatto si che da quest’unione nascano ogni giorno nuovi progetti per i nostri ragazzi, che non riguardano solo lo sport, ma anche altre attività.
        Perché grazie a Speedy Sport ? Perché anche se Agosto tempo di vacanza non ha lasciato i nostri ragazzi a casa…anzi il contrario visto le tante attività in programma…. Eh si sarà un agosto pieno di sorprese
         Buon proseguo Speedy Sport e grazie di cuore
        Mariantonietta Mannu, (mamma di Ivano e tifosa della SPEEDYSPORT)





      • Conferma per Marco Spanu che si cimentava in 2 specialità "nuove", per lui 2 ori nei 50mt dorso e rana.
        Ottimo esordio di Luca Manca di Onifai, con un argento nel dorso ed un 4° posto nello stile. BRAVISSIMI!!!





      • Esordio anche per Ivano Mannu che registra due ottimi risultati: argento nel dorso e bronzo nello stile;
        Buonissima prestazione anche per Laurentiu: oro nello stile e argento nel dorso





      • Buona prestazione di Peppe Meloni, un argento nello stile libero ed un bronzo nel dorso.Miglioramento netto di Sebastiano Senette che ha concluso entrambe le gare con coraggio e con uno splendido sorriso.





      • Una settimana da ricordare per te, la tua famiglia e la tua squadra conclusa con una prestazione da campione... Bravissimo Eliano 1 oro nei 50mt stile libero e argento nei 50mt rana!! #forzaecoraggio; #trionfo; #rispetto; #provaaafidarloelasciastarelepietre;





      • Campionati Regionali Fisdir di Nuoto a Oristano
        Medagliere Speedysport:
        8 ORI; 7 ARGENTI; 5 BRONZI.
        Bravi ragazzi 🎊🎊👏👏👏





        Fai parte della Speedy

        Per informazioni su come far parte della nostra associazione o su tutte le nostre attività non esitare a contattarci

        Dona il 5 x 1000

        Con il 5 x 1000, puoi sostenere le attività dei nostri ragazzi disabili a Dorgali e in tutto il nostro territorio regionale e nazionale.
        Scopri come

        Nella dichiarazione dei redditi (Modello 730, Unico e CUD)

         inserisci il nostro codice fiscale 93030350917 nello spazio dedicato a

        “Sostegno delle Organizzazioni Non Lucrative di Utilità Sociale”

        e poni la tua firma.

        ASD SPEEDYSPORT

        Termini e Condizioni

        • Francesco Fancello:
          +39.392.97.34.104
        • Francesca Lovicu:
          +39.345.70.88.621
        • Rossella Monni:
          +39.392.94.90.055
        • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

        Regione autonoma della Sardegna

        Copyright © 2017 Speedy Sport | Jirifai

        Fondazione di sardegna

        Questo sito fa uso di cookies per migliorare l'esperienza dell'utente. Proseguendo con la navigazione ne consenti l'utilizzo. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.